Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Pixel

Google Pixel 7 e Pixel 7 Pro: La prossima evoluzione della sicurezza mobile

Article's hero media

Ogni giorno, miliardi di persone in tutto il mondo si affidano ai prodotti Google per arricchire le loro vite e fornire funzioni utili, attraverso dispositivi mobili, dispositivi per la casa intelligente, dispositivi per la salute e il fitness e altro ancora. Manteniamo al sicuro online più persone di chiunque altro al mondo, con prodotti che sono sicuri per impostazione predefinita, privati per progettazione e che vi danno il controllo. Mentre i nostri progressi nel campo della conoscenza e dell'informatica crescono per fornire sempre più assistenza in contesti, luoghi e lingue diverse, il nostro impegno a proteggere le vostre informazioni rimane costante.

Ecco perché i telefoni Pixel sono progettati da zero per proteggere voi e i vostri dati sensibili, mantenendo il vostro controllo. Stiamo portando il nostro approccio leader del settore alla sicurezza e alla privacy a un livello superiore con Google Pixel 7 e Pixel 7 Pro, i nostri telefoni più sicuri e privati, che sono stati recentemente riconosciuti come i più sicuri tra gli altri smartphone da una società di ricerca globale di terze parti. 1

Inoltre, i telefoni Pixel migliorano ogni mese con i Feature Drops che forniscono gli ultimi aggiornamenti del prodotto, suggerimenti e trucchi di Google. Inoltre, gli utenti di Pixel 7 e Pixel 7 Pro riceveranno almeno cinque anni di aggiornamenti di sicurezza2, in modo che il vostro Pixel diventi ancora più sicuro 3nel tempo.

La vostra protezione, integrata in Pixel

La vostra vita digitale e le informazioni più sensibili risiedono nel vostro telefono: informazioni finanziarie, password, dati personali, foto, ecc. Grazie a Google Tensor G2 e al nostro chip di sicurezza personalizzato Titan M2, i Pixel 7 e Pixel 7 Pro sono dotati di più livelli di sicurezza hardware per proteggere voi e le vostre informazioni personali. Il nostro approccio alla sicurezza è completo e end-to-end, con protezioni verificabili a ogni livello: rete, applicazione, sistema operativo e livelli multipli sul silicio stesso. Se utilizzate Pixel per la vostra attività, questo approccio aiuta a proteggere anche i vostri dati aziendali.

Google Tensor G2 è il più recente e potente processore dei Pixel, costruito su misura con l'AI di Google, che rende il Pixel 7 più veloce, efficiente e sicuro. Ogni aspetto di Tensor G2 è stato progettato per migliorare le prestazioni e l'efficienza del Pixel e garantire un'ottima durata della batteria e foto e video straordinari.

Il nucleo di sicurezza integrato di Tensor funziona con il nostro chip di sicurezza Titan M2 per mantenere al sicuro le informazioni personali, i PIN e le password. I chip della famiglia Titan sono utilizzati anche per proteggere i data center di Google Cloud e i Chromebook, quindi lo stesso hardware che protegge i server di Google protegge anche le informazioni sensibili memorizzate sul Pixel.

E, novità assoluta per Google, l'hardware di Titan M2 è stato certificato secondo i Common Criteria PP0084: il gold standard internazionale per i componenti di sicurezza4 dell'hardware utilizzato anche per i chip di sicurezza delle carte d'identità, delle SIM e delle carte bancarie. Ciò significa che l'hardware di Titan M2 soddisfa le stesse rigorose linee guida di protezione di cui si fidano banche, operatori e governi.

Per ottenere la certificazione siamo stati sottoposti a rigorosi test di laboratorio di terze parti da parte di SGS Brightsight, un laboratorio di sicurezza leader a livello internazionale, e abbiamo ricevuto la certificazione CC PP0084 con AVA_VAN.5 per l'hardware e la libreria di crittografia di Titan M2 dal Netherlands scheme for Certification in the Area of IT Security (NSCIB). Di tutti questi numeri e acronimi, la parte di cui siamo più orgogliosi è che l'hardware Titan ha superato il più alto livello di valutazione della vulnerabilità (AVA_VAN.5) - la misura più vera della resilienza agli attacchi avanzati e metodici.

Questo processo ha richiesto più di tre anni per essere completato. La certificazione non solo richiede che l'hardware del chip resista a test di penetrazione invasivi, ma impone anche verifiche della progettazione e del processo di produzione del chip stesso. Il vantaggio per i consumatori? Il chip Titan M2, ora certificato, rende il telefono ancora più resistente agli attacchi sofisticati.5

Privato per design

L'evoluzione dei nostri standard di sicurezza e privacy per il nostro mondo frenetico richiede anche nuovi approcci. All'inizio di quest'anno, in occasione dell'I/O, abbiamo presentato il Protected Computing, un insieme di tecnologie che trasforma le modalità, i tempi e i luoghi di elaborazione dei dati personali per proteggere la privacy e la sicurezza degli utenti. Il nostro approccio si concentra su:

  1. Ridurre al minimo l'impronta dei dati, riducendo la quantità di dati personali identificabili.
  2. De-identificazione dei dati, con una serie di tecniche di anonimizzazione, in modo che non siano collegati a voi
  3. Limitare l'accesso ai dati utilizzando tecnologie come la crittografia end-to-end e le enclavi sicure.

Molti elementi di Protected Computing sono presenti sul nuovo Pixel 7:

  • Su Android, Private Compute Core mantiene la riservatezza delle informazioni e delle personalizzazioni guidate dall'intelligenza artificiale grazie all'elaborazione sul dispositivo. I dati di funzioni come Now Playing, Live Caption e Smart Reply nei messaggi vengono elaborati sul dispositivo e non vengono mai inviati a Google per mantenere la privacy. Anche i backup del dispositivo nel cloud sono crittografati end-to-end grazie a Titan nel cloud.
  • Con Google Tensor G2, la protezione avanzata della privacy dei Pixel copre ora anche i dati audio provenienti da eventi come il rilevamento della tosse e del russare su Pixel 7. I dati audio provenienti dal rilevamento della tosse e del russare non vengono mai memorizzati o inviati a Google per preservare la privacy dell'utente.
  • Su Pixel 7, Tensor G2 aiuta a salvaguardare il sistema con Android Virtualization Framework, sbloccando protezioni di sicurezza migliorate come la possibilità di verificare l'integrità degli aggiornamenti di sistema al volo, riducendo il tempo di avvio dopo un aggiornamento.

Protezione extra quando si è online

È fondamentale anche mantenere la sicurezza quando si usa il telefono per navigare sul web e utilizzare le applicazioni. È qui che entra in gioco una rete privata virtuale (VPN). Una VPN aiuta a proteggere la vostra attività online da chiunque possa tentare di accedervi, crittografando il vostro traffico di rete per trasformarlo in un formato illeggibile e mascherando il vostro indirizzo IP originale. In genere, se si desidera una VPN sul proprio telefono, è necessario acquistarne una da terzi.

Per garantire a un maggior numero di persone l'accesso a una maggiore sicurezza, nel corso dell'anno i possessori di Pixel 7 e Pixel 7 Pro potranno utilizzare la VPN di Google One, senza costi aggiuntivi. La VPN by Google One è verificabilmente privata e vi permetterà di attingere alla sicurezza di livello mondiale di Google per stare tranquilli quando vi connettete online. Con VPN by Google One, Pixel protegge la vostra attività online a livello di rete. Si tratta di un ulteriore livello di protezione per la vostra sicurezza online.

La VPN di Google One crea una connessione sicura ad alte prestazioni al web, in modo che i dati di navigazione e delle app vengano inviati e ricevuti attraverso un percorso crittografato. Pochi semplici tocchi attiveranno la VPN per mantenere il vostro traffico di rete privato dai provider di Internet e dagli hacker, garantendovi la massima tranquillità quando utilizzate i dati del cellulare, il Wi-Fi di casa e soprattutto quando siete connessi a reti pubbliche, come il Wi-Fi di un bar o di un aeroporto. Non dovrete più preoccuparvi di intrusi online, hacker o reti non sicure.

A differenza dei servizi VPN tradizionali, VPN by Google One utilizza il Protected Computing per rendere tecnicamente impossibile a chiunque, anche a VPN by Google One, collegare il vostro traffico online con il vostro account o la vostra identità. VPN by Google One sarà disponibile senza costi aggiuntivi finché il vostro telefono continuerà a ricevere gli aggiornamenti di sicurezza.

Più protezione e privacy con Android 13

Il Pixel 7 e il Pixel 7 Pro dispongono di protezioni anti-phishing integrate in Android che analizzano le potenziali minacce provenienti da chiamate, messaggi di testo ed e-mail, e di un numero maggiore di protezioni anti-phishing attivate out-of-the-box rispetto agli smartphone dei principali concorrenti . Infatti, solo Messaggi protegge i consumatori da 1,5 miliardi di messaggi di spam al mese.

Android ripristina anche le autorizzazioni per le applicazioni che non vengono utilizzate per un lungo periodo di tempo. In un mese tipico, Android ripristina automaticamente più di 3 miliardi di autorizzazioni per oltre 1 miliardo di app installate. Allo stesso modo, se si utilizzano gli appunti su Android 13, la cronologia viene cancellata automaticamente dopo un certo periodo di tempo. Ciò impedisce alle app in esecuzione in primo piano di vedere le vecchie informazioni copiate in precedenza.

Avete il controllo

Per la vostra sicurezza è fondamentale sapere di avere il controllo. Avete sempre il controllo sulle vostre impostazioni e sui vostri dispositivi in tutti i nostri prodotti. Con Android 13, in arrivo con un Feature Drop, Pixel 7 e Pixel 7 Pro vi offriranno ulteriori modi per tenere sotto controllo la vostra privacy e ciò che condividete con le prime app e con quelle di terze parti. Grazie alle Impostazioni rapide, è possibile intervenire sui problemi di sicurezza non appena si presentano, oppure controllare quali app sono in esecuzione in background e interromperle facilmente. Avrete un'unica destinazione per rivedere le vostre impostazioni di sicurezza e privacy, i livelli di rischio e le informazioni, rendendo più facile la gestione del vostro stato di sicurezza.

Con questa nuova esperienza, è possibile rivedere i passi da compiere per migliorare il proprio stato di sicurezza, come la revoca di un'autorizzazione o di un'app. Questa pagina conterrà anche nuove schede di azione per notificare eventuali rischi per la sicurezza e fornire raccomandazioni tempestive su come migliorare la propria privacy. Inoltre, con un solo tocco, è possibile concedere o rimuovere le autorizzazioni ai dati che non si desidera condividere con le app compatibili. Questa funzione arriverà prima sui dispositivi Pixel nel corso dell'anno e subito dopo su altri telefoni Android.

Sicurezza verificabile

Man mano che l'informatica si estende a un maggior numero di dispositivi e casi d'uso, Google si impegna a innovare nel campo della sicurezza e a essere trasparente sui processi che adottiamo per arrivarci. Siamo leader nel settore della sicurezza verificabile non solo con prodotti testati contro le minacce del mondo reale (come attacchi avanzati di spam, phishing e malware), ma anche pubblicando i risultati dei test di penetrazione, degli audit di sicurezza e delle certificazioni di settore per i nostri prodotti Pixel e Nest.

Un altro modo per verificare la nostra sicurezza è il nostro Programma di ricompensa per la sicurezza di Android e dei dispositivi Google, in cui premiamo i ricercatori di sicurezza che trovano vulnerabilità in tutti i prodotti, compresi Pixel, Nest e Fitbit. L'anno scorso, per Android, abbiamo assegnato quasi 3 milioni di dollari, creando un prezioso circuito di feedback tra noi e la comunità di ricercatori sulla sicurezza e, soprattutto, aiutandoci a mantenere i nostri utenti al sicuro.

Per saperne di più su Pixel 7 e Pixel 7 Pro, visitate il Google Store.


Maggiori informazioni


1

Basato su una società di ricerca globale di terze parti. La valutazione ha preso in considerazione caratteristiche che potrebbero non essere disponibili in tutti i Paesi. Per ulteriori informazioni, vedere qui.

2

Aggiornamenti della versione di Android e aggiornamenti delle funzionalità per almeno 3 anni dalla data in cui il dispositivo è stato reso disponibile per la prima volta sul Google Store negli Stati Uniti. Aggiornamenti di sicurezza Android per almeno 5 anni dalla data in cui il dispositivo è stato reso disponibile per la prima volta sul Google Store negli Stati Uniti. Per i dettagli, consultare g.co/pixel/updates.

3

Rispetto al Pixel 6. Le dichiarazioni di velocità ed efficienza si basano su test interni su dispositivi di pre-produzione.

4

Certificazione Common Criteria per l'hardware e la libreria crittografica (CC PP0084 EAL4+, AVA_VAN.5 e ALC_DVS.2). Per i dettagli, vedere g.co/pixel/certifications.

5

Rispetto al Pixel 5a e ai telefoni Pixel precedenti.