Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Storie di successo

L’antica arte vetraria di Murano fa il giro del mondo grazie al digitale

Il team di Vaporetto Glass

Ci sono antiche tradizioni artigiane che grazie alla forza del digitale riescono a superare i confini locali e nazionali, per far conoscere la maestria delle loro raffinate lavorazioni in tutto il mondo. Così accade nella piccola isola di Murano, tra le cui calli i maestri vetrai coltivano da secoli l’arte di trasformare la sabbia in vetro. E proprio qui, quando nel 2020 la pandemia ha ridotto drasticamente il numero di turisti sull’isola, l’imprenditore veneziano Enrico Trabacchin ha deciso di raggiungere nuovi potenziali clienti direttamente nelle loro case, attraverso gli strumenti messi a disposizione dal Web.

“Il digitale ci ha permesso di diffondere e promuovere in tutto il mondo un simbolo di Murano, di Venezia e dell’italianità. Senza, non sarebbe stato possibile”, racconta Enrico, che dopo aver fondato Vaporetto Glass ha cominciato a promuoverne il sito con video e pubblicità online.

“Abbiamo creato un video non solo per far comprendere la storia dell’arte vetraria di Murano e la nostra filosofia, ma anche far capire in tutto il mondo quello che stava accadendo all'artigianato italiano in un periodo così impegnativo”, continua Enrico. “Con la diffusione del video su YouTube e la promozione su Google Ads siamo riusciti a raggiungere 300.000 persone in tutto il mondo, aumentando subito del 15% le visite al nostro sito. Questo ci ha permesso, tra le altre cose, di avviare collaborazioni negli Emirati Arabi e nel Nord Europa, e di essere addirittura notati da un emittente sudcoreana.”

Dall’incontro con i fratelli Ballarin, maestri vetrai da tre generazioni, è nata invece l’idea di utilizzare le tecnologie immersive per i visitatori del sito di Vaporetto Glass. “La realtà aumentata permette alle persone, con un semplice cellulare, di vedere i nostri prodotti direttamente nelle loro case e farsi un’idea migliore prima dell’acquisto. Il pubblico si è dimostrato subito entusiasta del servizio, anche perché non richiede di scaricare un’app dedicata.”

Enrico e i fratelli Ballarin non sono gli unici maestri vetrai che hanno scelto il digitale per aprire la propria bottega al mondo intero. La stessa decisione è stata presa da Vanessa Cavallaro, una delle ultime artigiane a incidere il vetro a mano sulla ruota in pietra-ceramica: dalla provincia di Savona oggi Vanessa genera il 60% delle sue attività online, grazie all’e-commerce e a corsi di formazione a cui partecipano artigiani da ogni parte del mondo.

Il 2022 è stato scelto dall’Assemblea delle Nazioni Unite come l'Anno Internazionale del Vetro, per mettere in luce il suo potenziale innovativo anche davanti alle sfide contemporanee legate alla sostenibilità. E le tecnologie offerte da Internet si possono coniugare con successo a questo antico materiale, creando nuove opportunità per le piccole e medie imprese italiane che hanno trasformato la lavorazione del vetro in una vera e propria arte.