Torna al menu principale
Blog di Google Italy

Android

Ancora più modi per sperimentare Google AI su Android

Immagine del robottino Android in color lilla, circondato da diverse immagini di prompt

Stiamo vivendo un momento unico: grazie agli ultimi progressi nell’AI stiamo reinventando ciò che è possibile fare con gli smartphone. Con l’integrazione di Google AI nel sistema operativo di Android, i miliardi di persone che utilizzano Android ora possono interagire con i propri dispositivi in modi completamente nuovi.

Oggi illustreremo gli aggiornamenti che vi permetteranno di provare Google AI su Android.

Cerchia e Cerca adesso può aiutare gli studenti con i compiti

Grazie all’integrazione diretta della funzionalità Cerchia e Cerca nell’esperienza utente, potete fare una ricerca su qualsiasi cosa sia mostrata sullo schermo dello smartphone con un semplice gesto, senza dover interrompere l’attività che state svolgendo o cambiare app. Da quando è stato presentato all’evento Samsung Unpacked, abbiamo aggiunto nuove funzionalità a Cerchia e Cerca, come la traduzione a schermo intero. Non solo,abbiamo esteso la sua disponibilità ad altri dispositivi Samsung e Pixel.

A partire da oggi, Cerchia e Cerca potrà aiutare gli studenti con i compiti, direttamente dai propri smartphone e tablet. Immaginate che uno studente sia in difficoltà con un problema di matematica o fisica. Cerchiando il quesito, riceverà istruzioni dettagliate per risolverlo , senza abbandonare il programma o il foglio informativo digitale su cui sta lavorando. Nei prossimi mesi, Cerchia e Cerca sarà in grado di risolvere problemi ancora più complessi riguardanti formule, diagrammi, grafici e altro ancora.1 Tutto questo è possibile applicando LearnLM, la nostra nuova famiglia di modelli ottimizzati per l'apprendimento.

Cerchia e Cerca è già disponibile su oltre 100 milioni di dispositivi. Stiamo lavorando per raddoppiare questo numero entro la fine dell’anno e implementare l’esperienza su più dispositivi.

Gemini migliorerà ulteriormente la comprensione del contesto per aiutarvi nelle vostre attività

Gemini su Android è un nuovo tipo di assistente che usa l’AI generativa per aiutarvi a essere più creativi e produttivi. Questa esperienza, integrata in Android, sta migliorando sempre più nella comprensione del contesto di ciò che è mostrato sullo schermo e di quale app è in uso.

Presto potrete spostare l’overlay di Gemini sopra l’app che avete aperta per usare facilmente Gemini in vari modi. Ad esempio, potete trascinare e rilasciare le immagini generate in Gmail, Google Messaggi e altre app oppure chiedere informazioni su un video di YouTube. Se avete un abbonamento a Gemini Advanced, potete anche chiedere informazioni su un documento PDF per ricevere rapidamente risposte senza dover scorrere tante pagine. Questo aggiornamento verrà rilasciato su centinaia di milioni di dispositivi nei prossimi mesi.

Inoltre, continueremo a migliorare Gemini per offrire ancora più suggerimenti dinamici relativi ai contenuti mostrati sullo schermo.

  • Cornice del telefono che mostra una sovrapposizione con quattro immagini di una racchetta da tennis che colpisce sottaceti affettati e un'immagine che viene trascinata fuori dalla sovrapposizione per essere allegata a un messaggio di testo.
  • Inquadratura del telefono che mostra una sovrapposizione di testo che risponde a una domanda su un video di pickleball. Sotto il testo è riportata la scheda del titolo del video che dice Impara il pickleball in 3 minuti. Sotto la sovrimpressione c'è una parte del video in riproduzione su YouTube di un campo da pickleball.
  • Cornice telefonica che mostra una sovrimpressione con un testo che chiede se i servizi di rotazione sono consentiti nel pickleball. Sotto la sovrimpressione è raffigurata la silhouette di una persona che gioca a pickleball come copertina di un pdf.

Funzionalità multimodali complete in arrivo su Gemini Nano

Android è il primo sistema operativo mobile a includere un modello di base integrato e on-device. Con Gemini Nano, siamo in grado di offrirvi rapidamente esperienze e mantenere le vostre informazioni completamente private. Partendo da Pixel nella seconda metà dell’anno, Gemini Nano avrà funzionalità multimodali complete: in questo modo, oltre alla semplice elaborazione degli input di testo, il vostro smartphone potrà non solo capire il testo ma anche comprendere più informazioni di contesto, come luoghi, suoni e linguaggio parlato.

Descrizioni più chiare con Talkback

Nel corso dell’anno, le funzionalità multimodali di Gemini Nano verranno introdotte su Talkback, aiutando le persone cieche o ipovedenti a ricevere descrizioni più chiare e dettagliate dei contenuti di un’immagine. In media, gli utenti di Talkback incontrano 90 immagini prive di etichetta ogni giorno. Questo aggiornamento aiuterà a fornire le informazioni mancanti, che si tratti di maggiori dettagli sui contenuti di una foto inviata da amici o familiari oppure lo stile e il taglio degli abiti durante lo shopping online. Poiché Gemini Nano è on-device, queste descrizioni vengono fornite rapidamente, anche in assenza di connessione di rete.

Avvisi per frodi sospette durante le chiamate

In base a un recente report, durante un periodo di 12 mesi sono stati persi oltre mille miliardi di dollari a causa di frodi. Stiamo testando una nuova funzionalità che usa Gemini Nano per fornire avvisi in tempo reale durante una telefonata, se rileva schemi di conversazione comunemente associati a frodi. Ad esempio, ricevereste un avviso se un rappresentante della banca vi chiedesse di trasferire urgentemente fondi, effettuare un pagamento con una carta regalo o comunicare informazioni personali come PIN o password, poiché si tratta di richieste insolite da parte delle banche. Questa protezione avviene interamente sul dispositivo, così le conversazioni restano private. Condivideremo altre informazioni su questa funzionalità più avanti nel corso dell’anno.

Il riquadro rosso mostra l'avviso di rilevamento della truffa con un testo che recita “Probabile truffa, le banche non vi chiederanno mai di spostare il vostro denaro per tenerlo al sicuro”. Sotto c'è l'opzione “Dismiss & Continue” o “End Call”.

Altre novità in arrivo su Android

Stiamo muovendo i primi passi nella comprensione delle modalità in cui l’AI on-device possa cambiare la funzionalità degli smartphone e continueremo a integrare Google AI in ogni aspetto dell’esperienza sugli smartphone Pixel, Samsung e altri ancora. Se siete sviluppatori, date un’occhiata al blog Android for Developers per scoprire come sviluppare app con i nostri strumenti e modelli di AI più recenti, come Gemini Nano e Gemini in Android Studio.

Seguiteci domani per scoprire di più sui nostri ultimi aggiornamenti sull’ecosistema e su Android 15.


Maggiori informazioni


1

Disponibile per alcuni problemi matematici verbali quando si attiva Search Labs.