Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Arts & Culture

Le meraviglie del Cammino di Santiago su Google Arts & Culture




Ogni anno, da più di 12 secoli, migliaia di persone vanno in pellegrinaggio sul Cammino di Santiago da diverse parti del mondo per arrivare alla cattedrale di Santiago de Compostela. Le motivazioni dietro al viaggio vanno dalla devozione religiosa, alla crescita personale o semplicemente per hobby.


Questa avventura, che unisce sport, amicizia e sfide di vario tipo, si svolge in un ambiente naturale e culturale unico che stupisce ogni pellegrino ad ogni passo che fa. Il Cammino di Santiago è stato e continua ad essere il percorso più antico, più utilizzato e più famoso d'Europa, ed è uno degli esempi più significativi di cooperazione e scambio di esperienze di tutto il continente. 


Quest'anno, in coincidenza con l'Anno Giubilare e per commemorare l'Anno Santo Giacobeo del 2021-2022, il Governo Regionale della Galizia e Google Arts & Culture, in collaborazione con il Governo Regionale di Aragona, la Fondazione della Cattedrale di Santiago e la Federazione Spagnola delle Associazioni di Amici del Cammino di Santiago, hanno creato "¡Buen Camino!", un tour virtuale lungo le vie percorse dai pellegrini per arrivare a Santiago de Compostela, e che mostra il patrimonio culturale che si trova sulle vie iconiche in un portale dedicato esclusivamente a loro. Il progetto offre informazioni su un'attrazione internazionale (storia, influenze sociali e culturali) all'interno e all'esterno della Spagna che va ben oltre l'aspetto puramente religioso. 


Il Cammino di Santiago su Google Arts & Culture sarà disponibile a partire dal 24 settembre in 11 lingue, tra cui l’italiano e si propone di ispirare gli utenti con contenuti coinvolgenti sui benefici del camminare e della connessione con la natura, permettendo loro di sentire la magia del pellegrinaggio ovunque siano! I pellegrini virtuali possono iniziare il loro viaggio su diversi percorsi come quello di Fisterra e Muxía, il Cammino Portoghese lungo la costa atlantica, il Cammino Primitivo usato dai primi pellegrini, il Cammino Francese e il Cammino del Nord che corre lungo la costa della Cantabria fino alla Galizia, tra gli altri. 

Scopri i percorsi più emblematici 

Il progetto "¡Buen Camino!" offre una visione virtuale dei diversi Cammini di Santiago con storie coinvolgenti che prendono vita e colore con 104 mostre online, più di 4.700 fotografie e video, 13 visite virtuali a 360º e un video atmosferico che immerge sensorialmente lo spettatore nello spirito del Cammino. Il contenuto virtuale permette agli utenti di scoprire un gran numero di edifici e monumenti, città e villaggi incantevoli, farsi raccontare le storie di alcuni dei pellegrini che vanno a Santiago, e trovare consigli e raccomandazioni per aiutarli a prepararsi a questa grande avventura e godere della meravigliosa esperienza.


Le mostre offerte ai pellegrini virtuali includono storie per saperne di più sull’esperienza, come "Il Cammino di Santiago: Spiritualità e cultura", una mostra introduttiva sul cammino, o "Le dieci cose che non sapevi sul Cammino di Santiago", dove gli utenti possono scoprire informazioni interessanti e rispondere a domande come "Da dove viene il nome Compostela? Che ruolo ha avuto Francis Drake nella storia del Cammino? o “Perché tanti coreani vanno in pellegrinaggio a Santiago?”. Inoltre, è possibile trovare storie che si concentrano sulle persone e la loro relazione con il Cammino di Santiago, come "Meet Yoon", un coreano che si è innamorato del Cammino e che gestisce un ristorante a Santiago de Compostela, o le storie di persone il cui lavoro è legato al Cammino di Santiago in un modo o nell'altro. Il progetto mostra anche i Cammini di Santiago come percorsi di pellegrinaggio accessibili e include caratteristiche come una guida tramite pittogrammi per fare il Cammino, un percorso senza barriere per chi vorrebbe percorrerlo in sedia a rotelle o il Cammino della diversità, con consigli per far sì che tutti possano godere pienamente dell'esperienza. 
             

Tra le attività proposte nell’hub di Google Arts & Culture, troverete anche la mostra "Musica galiziana: La colonna sonora del Cammino di Santiago", una selezione di musica moderna che esplora una serie di interpretazioni della musica della Galizia, dalla musica tradizionale al folk, jazz, electro, trap e rock; “Fenomeni per riconnettere i viaggiatori ai loro cinque sensi", un viaggio di scoperta sensoriale in cui i viaggiatori possono seguire un percorso in cui ogni passo può essere visto, sentito, toccato, sentito e sperimentato; o la mostra "Altri tipi di patrimonio architettonico sul Cammino di Santiago", che svela agli utenti alcuni dei segreti più sorprendenti e meglio conservati del patrimonio religioso del Cammino.


Infine, ogni utente troverà una selezione di tour virtuali a 360º per immergersi in luoghi come la Cattedrale di Santiago de Compostela, le mura romane di Lugo, la Torre di Ercole e l'Ostello dei Pellegrini di Vigo, insieme a molti altri luoghi incredibili che si trovano sui percorsi. 


Google Arts & Culture è una piattaforma digitale creata nel 2011 per offrire l'opportunità di esplorare l'arte, la storia e le meraviglie del mondo da vicino. Il sito web e l'applicazione gratuita per Android e iOS, facilitano l'accesso all'arte e alla cultura di tutto il mondo da qualsiasi parte del mondo. Oltre a utilizzare la tecnologia per preservare e condividere i contenuti culturali, diventando così un partner innovativo nel settore, in questi 10 anni ha ospitato più di 2.000 istituzioni culturali di 80 paesi, più di 6 milioni di foto, video, manoscritti e altri documenti del mondo dell'arte, della cultura e della storia e oltre 10.000 mostre digitalizzate.