Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Arts & Culture

Navigare nell’arte e nella storia di Roma con Google Art Project



Il percorso del sistema museale di Roma Capitale e Google Cultural Institute, iniziato nel 2012 con i Musei Capitolini, continua e si espande con 14 nuovi Musei da oggi presenti sulla piattaforma di Google Art Project.

Le 14 nuove Collezioni includono oltre 650 straordinarie opere d’arte, che percorrono virtualmente oltre quattromila anni di storia: dall’arte classica a quella contemporanea, dalla pittura alla scultura, passando per reperti archeologici, fotografie d’epoca e molto altro.

Inoltre, grazie alle tecnologia Street View, sono a disposizione le magnifiche visuali di 11 nuovi Musei, che ci permettono di fare una camminata virtuale dalle iconiche mura dei Mercati di Traiano agli interni dell’Ara Pacis.

Una passeggiata virtuale nei Mercati di Traiano grazie a Street View La piattaforma Cultural Institute mette a disposizione dei più curiosi tutti gli strumenti per conoscere le opere d’arte nel dettaglio: con 7 nuove opere riprese nel formato di altissima risoluzione “Gigapixel”. Così è facile scoprire particolari come gli sguardi dei participanti, stupiti dalle ricche scenografie e dai costumi del Carosello a Palazzo Barberini in onore di Cristina di Svezia, nel Carnevale del 1656 o la precisa disposizione delle tessere del Mosaico con scene di caccia della Centrale Montemartini che, dopo il soffitto dipinto da Chagall nel Teatro dell’Opéra di Parigi, con i suoi 15 metri di lunghezza e la difficile collocazione sul pavimento, ha rappresentato una nuova sfida per l’utilizzo della tecnologia Gigapixel.

Dettaglio dell’opera ripresa in Gigapixel “Carosello a Palazzo Barberini in onore di Cristina di Svezia, nel Carnevale del 1656

L’eredità culturale della Città Eterna sorpassa tempo e spazio e Roma si conferma all’avanguardia nella sua valorizzazione, diventando oggi la città italiana con il maggior numero di Musei sulla piattaforma Google Cultural Institute.