Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Arts & Culture

Per ricordare, a 70 anni dalla liberazione di Auschwitz



La liberazione del famigerato campo di sterminio tedesco di Auschwitz ad opera dell’Armata Sovietica, il 27 gennaio 1945, è stata la fine di uno dei capitoli peggiori della storia del genere umano. Oggi, a partire dalle 15,30, il Museo di Auschwitz trasmetterà in live streaming su YouTube la cerimonia commemorativa della liberazione, che si terrà di fronte alla Porta della Morte alla presenza dei sopravvissuti:

In ogni parte del mondo si terranno conferenze, mostre, cerimonie e incontri di commemorazione. Il Museo di Auschwitz e le Nazioni Unite hanno creato la Mappa del Ricordo proprio con l’obiettivo di riunire le diverse iniziative commemorative in programma nel mondo.


Negli ultimi tre anni il Google Cultural Institute ha collaborato con istituzioni e associazioni per preservare e condividere online migliaia di archivi, immagini e video che raccontano le storie dell’Olocausto. Il Museo di Auschwitz ha partecipato al progetto fin dall’inizio, aggiungendo centinaia di documenti e invitando a scoprire storie come l’amore di Edek Galinski e Mala Zimetbaum o l’incredibile raccolta di ritratti familiari ritrovata fra le rovine del campo di concentramento. Potrete scoprire di più scorrendo le nuove mostre interattive “Evacuation and Liberation of the Auschwitz camp" e "Sonderkommando".


In questo anniversario, la USC Shoah Foundation ha condiviso col mondo toccanti testimonianze dei sopravvissuti attraverso un’altra mostra interattiva, “70 storie di Auschwitz” con cui vi invita ad ascoltare i sopravvissuti mentre ricordano la propria esperienza in brevi e intensi video personali, assemblati in questo commovente film dal famoso regista Steven Spielberg.

Il nostro è un invito a (ri)scoprire queste storie di Olocausto. E ricordare, perché quell’orrore non si ripeta mai più.