Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Privacy & Security

Un’esperienza più sicura per i bambini e i ragazzi online



Costruire prodotti che siano sicuri e rispettosi della privacy è per noi un impegno costante, così come offrire alle persone strumenti semplici per il controllo dei propri dati. Come parte di questo impegno, e considerato che i minori di 14 anni non possono creare un Account Google, abbiamo realizzato funzionalità dedicate ai più giovani e alle loro famiglie. Attraverso Family Link, per esempio, diamo ai genitori la possibilità di creare un account supervisionato per i propri figli, impostare limiti di tempo di utilizzo e altro ancora. Il nostro programma Vivi Internet, al meglio aiuta i ragazzi a diventare cittadini digitali responsabili e promuove un utilizzo positivo e responsabile del web. Anche le nostre app YouTube Kids, Kids Space e le app approvate dagli insegnanti in Google Play offrono esperienze personalizzate per il pubblico più giovane. 

Durante la pandemia, la tecnologia ha permesso ai bambini e ai ragazzi di continuare la scuola e di rimanere in contatto con parenti e amici. E con l’aumentare del tempo passato online, è comprensibile che siano cresciute anche le preoccupazioni sulla sicurezza dei minori da parte di genitori, educatori, esperti dell’infanzia e di privacy, così come di chi si occupa delle politiche e delle legislazioni sul tema. Manteniamo un dialogo costante con le famiglie e le istituzioni, con l’obiettivo di comprendere quali sono le loro esigenze e migliorare così i nostri prodotti rivolti ai più giovani.

Per questo, oggi annunciamo alcune novità:

Maggiore controllo ai minori e alle loro famiglie sulle proprie immagini online

Anche se forniamo già una serie di opzioni di rimozione per chi utilizza la Ricerca Google, sappiamo che i ragazzi possono essere esposti a ulteriori rischi quando le loro immagini vengono condivise online. Nelle prossime settimane, introdurremo una nuova norma che consente a chiunque abbia meno di 18 anni – oppure ai loro genitori o tutori – di richiedere la rimozione delle loro immagini dai risultati di Google Immagini. La rimozione di un'immagine dalla Ricerca Google non significa che l’immagine verrà rimossa dal web, ma crediamo che questo cambiamento aiuterà a dare ai giovani un maggiore controllo sulla propria presenza online. 

Esperienze di prodotto su misura per bambini e adolescenti 

Alcuni dei nostri prodotti più conosciuti aiutano i bambini e gli adolescenti a esplorare i propri interessi, a conoscere meglio il mondo e a connettersi con gli amici. Prendiamo questa responsabilità molto sul serio e ci impegniamo a rendere queste esperienze più sicure per loro. Ecco perché nelle prossime settimane e mesi apporteremo una serie di modifiche agli Account Google per i minori di 18 anni:

  • YouTube: Per i giovani dai 14 ai 17 anni, l’opzione predefinita per il caricamento dei video sarà quella più privata disponibile. Renderemo inoltre più visibili le funzionalità di benessere digitale, e forniremo misure di sicurezza e informazioni aggiuntive sui contenuti commerciali. Un approfondimento sui principali cambiamenti è disponibile qui.
  • Ricerca Google: Abbiamo creato specifici sistemi, strumenti e norme che permettano alle persone di esplorare il web senza incorrere in contenuti per adulti indesiderati. Una delle protezioni che offriamo è SafeSearch, che una volta abilitato nasconde questo tipo di risultati – SafeSearch è abilitato di default per tutti i minori di 14 anni che hanno un account gestito tramite Family Link. Nei prossimi mesi, attiveremo SafeSearch per gli utenti già registrati che hanno meno di 18 anni e lo renderemo l’opzione predefinita per i ragazzi che creano un nuovo account. 
  • Assistente Google: Siamo sempre impegnati per evitare che un bambino sia esposto a contenuti inappropriati durante la sua interazione con l’Assistente Google su un dispositivo condiviso. Nei prossimi mesi introdurremo nuove protezioni predefinite: per esempio, applicheremo la nostra tecnologia SafeSearch al browser web sugli smart display.
  • Cronologia delle posizioni: La Cronologia delle posizioni è un’impostazione dell'Account Google che aiuta a rendere i nostri prodotti più utili. È già disattivata di default per tutti gli account, e le persone sotto i 14 anni non hanno la possibilità di attivarla. Presto faremo un ulteriore passo avanti ed estenderemo questo limite per i minori di 18 anni. Questo significa che la Cronologia delle posizioni rimarrà disattivata – e non sarà possibile attivarla.
  • Play: Sulla base delle classificazioni dei contenuti e delle nostre "App approvate dagli insegnanti" per contenuti di qualità dedicati ai bambini,  introdurremo una nuova sezione sulla sicurezza che permetterà ai genitori di sapere quali app seguono le nostre norme per le famiglie. Gli sviluppatori saranno tenuti a chiarire in modo dettagliato come utilizzano i dati che raccolgono, rendendo più facile per i genitori decidere se l'app sia adatta per il loro bambino prima di scaricarla. 
  • Google Workspace for Education: Come abbiamo recentemente annunciato, stiamo rendendo più semplice per gli amministratori personalizzare l’esperienza dei loro utenti sulla base della loro età (come per esempio limitare l'attività degli studenti su YouTube). Inoltre, per rendere la navigazione online più sicura, le scuole primarie e secondarie avranno la tecnologia SafeSearch abilitata in maniera predefinita, mentre il passaggio alla modalità ospite e alla modalità di navigazione in incognito sarà disattivato come impostazione predefinita.

Nuovi cambiamenti per la pubblicità

Estenderemo le misure di sicurezza che impediscono alle categorie di annunci sensibili di venire mostrate agli adolescenti, e bloccheremo gli annunci mirati basati sull'età, il sesso o gli interessi per chi ha meno di 18 anni. Inizieremo a introdurre questi aggiornamenti nei nostri prodotti nei prossimi mesi e a livello globale. Il nostro obiettivo è garantire ulteriori protezioni e offrire un’esperienza adeguata a ciascuna età per gli annunci su Google.

Schermo di computer che mostra la funzione Family Link di Google

Nuovi strumenti per il benessere digitale 

Con Family Link, i genitori possono impostare limiti di tempo e promemoria per i dispositivi dei loro figli. E sui dispositivi intelligenti con l’Assistente integrato, diamo ai genitori il controllo attraverso gli strumenti di Benessere Digitale disponibili nell'app Google Home. Nei prossimi mesi, lanceremo nuovi filtri di Benessere Digitale che permettono di bloccare le notizie, i podcast e l'accesso alle pagine web sui dispositivi smart con l’Assistente integrato. 
Su YouTube, per chi ha meno di 18 anni attiveremo i promemoria per fare una pausa o riposarsi, e disattiveremo la riproduzione automatica. E su YouTube Kids aggiungeremo una opzione di riproduzione automatica che dovrà essere attivata dal genitore – sarà disabilitata come impostazione predefinita –, così da offrire maggiore scelta per le famiglie.

Schermo di computer che mostra la funzione di controllo della Privacy

Un modo migliore per comunicare le nostre pratiche sui dati ai bambini e agli adolescenti

I dati giocano un ruolo importante nel rendere i nostri prodotti funzionali e utili. È nostro compito fare in modo che bambini e adolescenti capiscano più facilmente quali dati vengono raccolti, perché e come vengono utilizzati. Stiamo sviluppando materiali coinvolgenti e di facile comprensione per i più giovani e i loro genitori, per aiutarli a capire meglio le nostre pratiche relative all’uso dei dati. Queste risorse inizieranno a essere distribuite a livello globale nei prossimi mesi.

Un lavoro continuativo per sviluppare esperienze di prodotto sicure per i più giovani

Per realizzare prodotti migliori e sicuri per i più giovani, siamo coinvolti regolarmente insieme alle famiglie, ai governi, agli esperti e ai leader del settore in aree come la privacy, la sicurezza dei minori, il benessere digitale e l’educazione. Conoscere l'età precisa di un utente può essere un elemento importante per fornire esperienze su misura per le sue esigenze. Tuttavia, bilanciare questa informazione  su più prodotti e piattaforme nel pieno rispetto della privacy, e continuando a garantire l’accesso ai nostri servizi, è una sfida complessa. Per affrontarla sarà necessario il contributo dei regolatori, dei legislatori, delle organizzazioni di settore, dei fornitori di tecnologia e di altri ancora. Insieme possiamo costruire un mondo digitale più sicuro per le nuove generazioni.

Scritto da: Mindy Brooks, General Manager, Kids and Families