Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Ricerca Google

In che modo Google fornisce informazioni affidabili nella Ricerca



Per molte persone, la Ricerca Google è un luogo dove andare quando si vogliono risposte a una domanda, che si tratti di saperne di più su un problema o di verificare i fatti descritti da un amico che cita una statistica sulla vostra squadra preferita. Riceviamo miliardi di query ogni giorno e uno dei motivi per cui le persone continuano a rivolgersi a Google è che sanno che spesso possono trovare informazioni pertinenti e affidabili di cui possono fidarsi. 
Offrire un'esperienza di ricerca di alta qualità è fondamentale per ciò che rende Google così utile. Fin dai primi giorni in cui abbiamo introdotto l'algoritmo PageRank, la comprensione della qualità dei contenuti web è stato ciò che distingue Google dagli altri motori di ricerca. 
Ma le persone spesso ci chiedono, cosa intendiamo per qualità e come fa Google a capire come assicurare che le informazioni che trovate su Google siano affidabili? 
Un modo semplice per spiegarlo è che ci sono tre elementi chiave nel nostro approccio alla qualità delle informazioni: 
Sulla base di questi tre punti fermi, siamo in grado di continuare a migliorare la ricerca e alzare l’asticella della qualità per offrire un'esperienza di ricerca affidabile per le persone ovunque nel mondo. Diamo uno sguardo più da vicino a ciascuno di questi punti. 

  • In primo luogo, progettiamo i nostri sistemi di classificazione proprio per identificare le informazioni che le persone probabilmente troveranno utili e affidabili. 
  • Perché questo abbia un senso, abbiamo anche sviluppato una serie di funzioni di Ricerca che non solo vi aiutano a dare un senso a tutte le informazioni che vedete online, ma che forniscono anche accesso diretto alle informazioni fornite da fonti autorevoli, come organizzazioni sanitarie o enti governativi. 
  • Infine, abbiamo delle norme per ciò che può essere visualizzato nelle funzioni di ricerca per assicurarci di mostrare contenuti utili e di alta qualità. 

Basare i nostri sistemi di classificazione sulla qualità 

Per capire quali risultati sono più rilevanti per una query, abbiamo una varietà di sistemi di comprensione del linguaggio che mirano a far corrispondere le parole e i concetti nella query con le informazioni correlate nel nostro indice. Si va da sistemi che comprendono dettagli come errori di ortografia o sinonimi, a sistemi più avanzati basati sull’intelligenza artificiale, come le nostre capacità linguistiche basate su BERT in grado di comprendere query più complesse e in linguaggio naturale. 
Gli aggiornamenti ai nostri sistemi di comprensione del linguaggio rendono sicuramente i risultati della Ricerca più pertinenti e migliorano l'esperienza complessiva. Ma quando si tratta di informazioni affidabili e di alta qualità, anche con le nostre capacità avanzate di comprensione delle informazioni, i motori di ricerca come Google non capiscono i contenuti nel modo in cui lo fanno gli esseri umani. Spesso non riusciamo a capire solo dalle parole o dalle immagini se qualcosa è esagerato, errato, di bassa qualità o comunque inutile. 


Ma i motori di ricerca comprendono molto bene la qualità dei contenuti attraverso quelli che vengono comunemente chiamati "segnali". Possiamo immaginare questi segnali come degli indizi sulle caratteristiche di una pagina che si avvicinano molto a ciò che gli esseri umani potrebbero interpretare come di qualità o affidabile. Ad esempio, il numero di pagine di qualità che collegano a una determinata pagina è un segnale che quella può essere una fonte attendibile di informazioni su un argomento. 
Prendiamo in considerazione una varietà di altri indizi e eseguiamo molti test per capire se la nostra combinazione di segnali di qualità funziona. Abbiamo più di 10.000 valutatori della qualità della ricerca, persone che insieme eseguono milioni di ricerche campione e valutano la qualità dei risultati in base a come si rapportano con tre parametri: competenza, autorevolezza e affidabilità. 


I valutatori, seguendo le istruzioni che chiunque può consultare nelle nostre Linee guida per i valutatori della qualità della ricerca, valutano i risultati per delle query modello e stabiliscono quanto le pagine elencate sembrano rispondere a queste caratteristiche di qualità. 


Di recente abbiamo spiegato in modo più approfondito il processo di valutazione della Ricerca, ma vale la pena sottolineare ancora una volta che le valutazioni che riceviamo non vengono utilizzate direttamente nei nostri algoritmi di ranking. Al contrario, le valutazioni forniscono dati che, se presi in forma aggregata, ci aiutano a misurare il funzionamento dei nostri sistemi per fornire contenuti di qualità in linea con il modo in cui le persone, nel mondo, valutano le informazioni. Questi dati ci aiutano a migliorare i nostri sistemi e a garantire che stiamo fornendo risultati di alta qualità. 


Per argomenti in cui l'informazione di qualità è particolarmente importante, come salute, finanza, informazioni civiche e situazioni di crisi, poniamo un'enfasi ancora maggiore sui fattori legati alla competenza e all'affidabilità. Abbiamo imparato che i siti che dimostrano autorevolezza ed esperienza su un argomento hanno meno probabilità di pubblicare informazioni false o fuorvianti, quindi se riusciamo a creare i nostri sistemi per identificare i segnali di tali caratteristiche possiamo continuare a fornire informazioni affidabili. Progettare questi sistemi è la nostra più grande difesa contro i contenuti di bassa qualità, inclusa la potenziale disinformazione, ed è un lavoro su cui investiamo da molti anni.

Informazioni fornite da esperti, direttamente nella Ricerca 

Nella maggior parte dei casi, i nostri sistemi di classificazione fanno un ottimo lavoro nel semplificare la ricerca di informazioni pertinenti e affidabili dal Web aperto, in particolare per argomenti come la salute o in tempi di crisi. Ma in queste aree, sviluppiamo anche funzionalità per rendere disponibili direttamente sulla Ricerca le informazioni di organizzazioni autorevoli come i governi locali, le organizzazioni sanitarie e le commissioni elettorali. 


Ad esempio, disponiamo da tempo di Schede informative nella Ricerca che riportano informazioni su condizioni di salute e sintomi, verificate da esperti medici. Più di recente, abbiamo assistito a un aumento significativo delle persone che cercano informazioni sui sussidi di disoccupazione, quindi abbiamo collaborato con le agenzie amministrative per evidenziare i dettagli sull'idoneità e su come accedere a questo servizio a carattere pubblico. E da molti anni offriamo funzionalità che vi aiutano a scoprire come votare e dove si trova il vostro seggio elettorale. Tramite Google Civic Information API, aiutiamo altri siti e servizi a rendere disponibili queste informazioni sul Web. Questo tipo di informazioni non è sempre facile da trovare, soprattutto in situazioni in rapida evoluzione, quindi funzionalità come queste aiutano a garantire che le persone ottengano una guida critica quando ne hanno più bisogno. 

Vi aiutiamo a capire le informazioni in vostro possesso 

Per molte ricerche le persone non cercano necessariamente una risposta rapida, ma vogliono capire un argomento più complesso. Sappiamo anche che le persone si affidano alla Ricerca dopo aver recepito delle informazioni, con l'obiettivo di vedere cosa si dice in merito e formare una propria opinione. In questi casi, vogliamo fornire alle persone gli strumenti per dare un senso alle informazioni che trovano online, per trovare fonti affidabili ed avere il quadro completo di un argomento. 
Ad esempio, rendiamo più facile individuare i fact check nella Ricerca, in Google News e ora in Google Immagini visualizzando le etichette dei fact check. Queste etichette provengono da editori che utilizzano lo schema ClaimReview per eseguire il markup dei fact check che hanno pubblicato. Ormai da anni offriamo una copertura completa su Google News e Ricerca, aiutando così le persone ad approfondire e capire come si sono evolute le storie ed esplorare angolazioni e prospettive diverse. 

Proteggiamo le funzionalità della Ricerca tramite norme 

Offriamo anche funzioni di ricerca più generali, come le schede informative, gli snippet in primo piano e il completamento automatico, che evidenziano e organizzano le informazioni in modi unici o anticipano le ricerche che potreste voler eseguire. Per il modo in cui queste funzionalità evidenziano le informazioni nella Ricerca, ci atteniamo a uno standard di qualità molto elevato e disponiamo di linee guida su quali contenuti dovrebbero apparire in quegli spazi. 
All'interno di queste funzionalità, progettiamo innanzitutto i nostri sistemi di classificazione automatica per mostrare contenuti utili. Ma i nostri sistemi non sono sempre perfetti. Pertanto, se questi non riescono a impedire la visualizzazione di contenuti in violazione, il nostro team incaricato dell’applicazione delle norme interverrà in conformità con le stesse. 
Se volete sapere di più su come affrontiamo le norme per le nostre funzioni di ricerca, date un'occhiata a questo post. E se state ancora cercando ulteriori dettagli sulla ricerca, date un'occhiata ad altri articoli della nostra serie Come funziona la Ricerca.