Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Storie di successo

Il gusto dell’Oriente dietro casa: il progetto innovativo di Oriental Italia

Article's hero media

Lo scorso luglio a Roma si è tenuto l’Innovation Festival BCC, un premio riservato alle Piccole Medie Imprese con progetti innovativi e rivoluzionari. Tra i premiati c’era anche Oriental Italia, azienda che recentemente ha virato dalla distribuzione di prodotti alimentari orientali verso la produzione agricola locale e sostenibile di materie prime di origine asiatica. L’obiettivo è quello di sfruttare il vantaggio ambientale ed economico del chilometro zero, abbattere drasticamente la produzione di CO2 legata ai trasporti e allo sfruttamento delle risorse, e portare nel nostro Paese l’offerta di prodotti di qualità della tradizione orientale.

Dopo gli inizi - era il 2010 - nella distribuzione, l’azienda si è evoluta nel retail. Poi “durante la pandemia abbiamo deciso di affidarci totalmente al nostro e-commerce,” racconta Andrea Calvo, che ha fondato il progetto dopo un’esperienza pluriennale in Asia, per far conoscere la cultura asiatica tramite il cibo. "Il progetto attuale, infine, è quello di produrre in loco.” E con un’evoluzione produttiva decisa che si basa infatti sul vertical farming, un’innovativa forma di coltivazione.

Per produrre un chilo di insalata sul terreno si utilizzano circa 80 litri d’acqua, mentre con la tecnica del vertical farming solo uno. Il risultato è alimenti sostenibili, tracciabili, che mantengono tutte le loro proprietà e sapore.

La crescita del brand, dopo la svolta che lo ha portato alla vendita esclusiva su e-commerce—su cui si possono trovare infinite varietà di riso, tè, alghe e molti altri prodotti tipici orientali— procede rapidamente: “Il primo anno la nostra piattaforma ha venduto 10.000 prodotti, il secondo siamo saliti a 50.000, e stiamo per chiudere il terzo con più di 100.000 prodotti venduti, solo in Italia.” Questa crescita è stata possibile anche grazie agli strumenti di promozione Google, “soprattutto Google Ads, con cui abbiamo creato campagne sia per sponsorizzare i singoli prodotti, sia l’intero e-commerce, per esempio per argomenti come ‘cucina asiatica’, ‘cucina macrobiotica’, e ‘prodotti orientali’. Le campagne ci hanno portato a un aumento notevole del traffico, soprattutto per quanto riguarda la ricerca organica, tant’è che su dieci clienti sei arrivano direttamente dalle ricerche Google. Gli strumenti ti consentono di modulare tutte le metriche di sponsorizzazione nel dettaglio, così da creare campagne ottimizzate ed efficaci.”

Oltre ad acquistare prodotti, poi, sul sito di Oriental Italia è possibile anche consultare un blog, gestito direttamente da Andrea, che informa gli utenti su tutte le proprietà organolettiche dei vari alimenti. Così da poter ampliare la conoscenza di alcuni prodotti, come il kimchi o gli umeboshi, poco noti nel nostro Paese, che alle qualità del gusto uniscono i benefici per la salute. E lo sforzo di Andrea Calvo non passa inosservato:

È un amore, quello per i prodotti asiatici, in grande crescita,” racconta. “Soprattutto nel sud Italia! Studiando l’andamento del nostro e-commerce notiamo che una gran quantità di clienti acquista proprio da lì.