Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Public Policy

“Distretti sul Web”: insieme per costruire il futuro delle imprese Italiane



PMI, giovani e Internet sono questi gli ingredienti che crediamo indispensabili per rilanciare la crescita e promuovere le eccellenze del nostro Paese nel mondo. Per questo abbiamo unito le forze con Unioncamere e con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, dato vita a “Distretti sul Web”.


L’iniziativa, che abbiamo presentato ieri a Roma, ha l’obiettivo di contribuire a diffondere la cultura dell’innovazione e favorire la digitalizzazione dei distretti industriali italiani. Come? Mettendo a disposizione delle PMI di 20 distretti italiani un giovane - formato e sostenuto attraverso una borsa di studio - con l’obiettivo di accrescere la competitività e la collaborazione all’interno di questi sistemi territoriali e favorire un migliore accesso delle PMI ai mercati internazionali, attraverso gli strumenti digitali.
Grazie all’accordo 20 giovani neolaureati o laureandi avranno la possibilità di seguire un percorso formativo sugli strumenti e sulle opportunità offerte dall’economia digitale e aiutare le PMI dei 20 distretti italiani, identificati congiuntamente da Unioncamere con Google e con il Ministero dello Sviluppo Economico, ad iniziare o a rafforzare il proprio percorso di digitalizzazione.


Ecco l’elenco dei 20 distretti selezionati:

  • Distretto dei casalinghi Omegna-Varallo Sesia-Stresa (Verbania) 
  • Distretto dell'alimentare e delle bevande di Canelli-Santo Stefano Belbo (Cuneo) 
  • Distretto metalmeccanico Lecchese (Lecco) 
  • Distretto Ittico di Rovigo (Rovigo) 
  • Distretto VeronaModa (Verona) 
  • Distretto della Componentistica e TermoelettroMeccanica (Pordenone) 
  • Distretto della Sedia (Udine) 
  • Distretto del Mobile Imbottito di Forlì-Cesena (Forlì-Cesena) 
  • Distretto delle Piastrelle di Sassuolo (Modena) 
  • Distretto della concia di S. Croce sull’Arno (Pisa) 
  • Distretto orafo di Arezzo (Arezzo) 
  • Distretto delle calzature Fermano-Maceratese (Macerata) 
  • Distretto del tessile–abbigliamento in cashmere (Perugia) 
  • Distretto della ceramica di Civita Castellana (Viterbo) 
  • Distretto tessile della Maiella (Chieti) 
  • Distretto conciario di Solofra (Avellino) 
  • Distretto del tessile di Sant’Agata dei Goti–Casapulla (Benevento) 
  • Distretto agro-alimentare di Nocera Inferiore-Gragnano (Salerno) 
  • Distretto dell'abbigliamento salentino (Lecce) 
  • Distretto del Sughero di Calangianus - Tempio Pausania (Sassari)

Volete saperne di più e scoprire come aderire? A partire da oggi sarà possibile scaricare il bando direttamente qui.


I giovani selezionati riceveranno una borsa di studio del valore di 6.000 euro messa a disposizione da Google per la durata di 6 mesi, e, dopo un training formativo, supporteranno le imprese mettendo in evidenza le opportunità offerte dal web ed elaborando una strategia per aiutarle a sviluppare la propria presenza online.

Professionisti e aziende di ogni parte del mondo hanno già scoperto il potenziale del web e iniziato a promuovere la propria attività grazie ad Internet. E' il caso di un laboratorio di maschere di Venezia o di un’azienda che produce ombrelli nel mantovano e che oggi, grazie al web, vende in 55 Paesi del mondo.

Ci auguriamo che questo progetto possa rappresentare un esempio positivo di integrazione dei giovani nel tessuto economico italiano e possa aiutare le piccole e medie imprese ad essere operatori attivi e consapevoli dell’era digitale.