Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Public Policy

Public Policy a Google: bilancio di un anno



L'inizio dell'anno è sempre il momento giusto per fare un bilancio di quello che si è fatto. Gli ultimi 12 mesi sono stati veramente importanti per lo sviluppo della politiche pubbliche di Google Italia. Ci sono stati momenti esaltanti ed altri molto meno, ma queste sono state le tappe più significative nel nostro percorso finalizzato a far conoscere il ruolo di Internet e delle nuove tecnologie per il futuro del nostro Paese.

La prima parte dell'anno è stata dedicata al tema della privacy, con il convegno che abbiamo organizzato in collaborazione con l'Università degli Studi di Milano, in cui Peter Fleischer ed il Segretario Generale dell'Autorità Garante per la Privacy si sono confrontati sul bisogno di regole globali per la privacy. L'incontro ha confermato il nostro impegno ad aumentare il livello di tutela delle informazioni personali degli utenti che utilizzano Google, come provato dal link all'informativa sulla privacy che abbiamo posto in homepage e dalla decisione di rendere anonimi gli indirizzi IP conservati sui nostri server dopo nove mesi.

La visita a Roma del nostro Vice President, David Drummond, è stata un'importante occasione per far conoscere la storia di una persona che ha vissuto il fenomeno Google sin dai suoi primi giorni e che ha seguito da vicino la campagna elettorale per la Presidenza degli Stati Uniti, vinta da Barack Obama grazie anche al grande coinvolgimento creato da un utilizzo intelligente di Internet.

In autunno abbiamo partecipato all'indagine conoscitiva lanciata dalla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati sulle reti di nuova generazione, dove il nostro Country Manager, Massimiliano Magrini, ha esposto la nostra richiesta di maggiore attenzione per la difesa della Net Neutrality e lo sviluppo dei sistemi di connettività wireless a basso costo e grande rendimento, come i white spaces e lo spectrum, in linea con la nostra posizione negli Stati Uniti espressa durante l'asta per le frequenze a 700 MHZ.

A dimostrazione di come la collaborazione fra il settore Pubblico e quello privato possano portare grandi risultati, proprio su questo blog in novembre il Sindaco di Roma ha presentato l'iniziativa di Google dedicata a far rivivere Roma Antica attraverso Google Earth.

Ma l'evento per me più importante è stata la partecipazione all'Internet Governance Forum di Hyderabad, dove ho avuto l'onore e l'onere di rappresentare Google e discutere del futuro della Rete, dei diritti e doveri di tutti i soggetti coinvolti.
Questo non è che il punto di partenza, nuove sfide ci aspettano, come far capire l'importante ruolo che possono giocare le nuove tecnologie per far uscire le nostre economie dalla crisi o cosa possono fare gli Internet service provider per la crescita della nostra società nel rispetto dei ruoli e delle responsabilità.

Ma oggi è ancora il momento degli auguri, per un 2009 che sarà impegantivo per tutti ma speriamo anche pieno di soddisfazioni.