Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Privacy & Security

Come trovare un rapporto equilibrato con la tecnologia con Vivi Internet, al meglio



Cosa significa benessere digitale? E quanto siamo consapevoli delle nostre abitudini di utilizzo della tecnologia del quotidiano?

Secondo uno studio condotto in diversi paesi europei*, inclusa l’Italia, emerge che, sebbene il tema del benessere digitale stia acquisendo un’importanza crescente, mantiene connotazioni fortemente soggettive, che variano da persona a persona.

Se guardiamo all’Italia, un adulto su cinque ha espresso preoccupazione per un uso eccessivo della tecnologia (sotto la media europea che si attesta invece al 29%) e ritiene di dover migliorare il proprio utilizzo della tecnologia. Quasi la metà si dice pronto a cambiare o migliorare i propri comportamenti.

Questi numeri aumentano sensibilmente quando il genitore si interroga sul rapporto con la tecnologia dei propri figli: il 43% dei genitori italiani intervistati si dice preoccupato per un utilizzo inappropriato o eccessivo della tecnologia da parte dei propri figli e più della metà (il 61%) desidera aiuto per migliorare il comportamento dei propri figli per poter raggiungere una condizione di benessere digitale. Lo stesso vale per gli insegnanti: il 69% dei docenti intervistati in Italia si dice preoccupato dall’eccessivo utilizzo della tecnologia da parte dei più giovani, specialmente al di fuori del contesto scolastico.

In questi anni, Google ha lavorato sui propri prodotti e ha introdotto funzionalità che permettono di stabilire un rapporto più equilibrato con la tecnologia, un esempio di ciò sono le funzionalità di “benessere digitale” che abbiamo annunciato lo scorso anno ad I/O e reso disponibili nel corso dei mesi successivi, le trovate su wellbeing.google. Si tratta di funzioni che aiutano a definire degli obiettivi di benessere, come ad esempio impostare dei promemoria o dei limiti di tempo di utilizzo di alcune app, sulla base delle nostre abitudini, e a comprendere meglio l’uso che facciamo dei dispositivi e delle app. Crediamo però che si possa fare di più. Per questo in occasione di FestivalFuturo di Altroconsumo presentiamo un nuovo aggiornamento del programma Vivi Internet, al meglio.

Sabato 28 settembre alle 17:30 al Superstudio Più alla presenza di Elena Bonetti, Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, Ivo Tarantino, Responsabile Relazioni esterne, Altroconsumo e Ernesto Caffo, Professore Ordinario di Neuropsichiatria Infantile, Università di Modena e Reggio Emilia e Presidente di SOS il Telefono Azzurro Onlus presenteremo nuove risorse per aiutare i più giovani a utilizzare la tecnologia in modo sano e consapevole disponibili gratuitamente visitando g.co/vivinternetalmeglio.

Non è tutto. Saremo presenti al festival anche con seminari gratuiti sui temi della cittadinanza digitale e del benessere digitale. Domenica 29 settembre alle 18:40 è inoltre previsto il keynote speech di Lucian Teo, Education and Outreach Manager, Trust and Safety di Google dal titolo Digital wellbeing dalla A alla Z: come usare la tecnologia e vivere meglio. Per maggiori informazioni e dettagli è possibile visitare il sito del Festival.
Per tutti è possibile visitare g.co/vivinternetalmeglio per scoprire le nuove risorse per giovani, insegnanti e docenti.

E per chi non riuscirà a partecipare ecco 12 consigli per migliorare il proprio benessere digitale ideati da Lucian Teo, Education and Outreach Manager, Trust and Safety, Google:

  1. Prenditi del tempo per familiarizzare con il concetto di benessere digitale, visitando g.co/vivinternetalmeglio, o scopri di più sugli strumenti che Google e YouTube hanno messo a disposizione per trovare un equilibrio con la tecnologia che sia giusto per te su wellbeing.google.
  2. Per migliorare la tua capacità di concentrarti su un'attività o una conversazione, prova a spostare il dispositivo fuori dal tuo campo visivo o in punto che non sia a portata di mano.
  3. Pianifica in anticipo del tempo libero dalla tecnologia definendo tempi e luoghi nella tua giornata in cui staccarti dai dispositivi digitali.
  4. Aiuta le persone della famiglia a dedicare più tempo di qualità identificando un posto della casa in cui tenere tutti i dispositivi mentre si sta insieme. Ti suggeriamo ad esempio di caricare tutti i dispositivi in ​​un unico posto o di stabilire una regola in famiglia per cui nessuno porti il proprio dispositivo in camera da letto.
  5. Riduci la tentazione di controllare il telefono di notte mettendolo in carica lontano dal letto. In questo potrebbe esserti d’aiuto utilizzare una normale sveglia, senza utilizzare quella sul telefono.
  6. Pensa a delle buone abitudini nell'uso dei dispositivi tecnologici che vorresti far adottare alle persone che ami. Se è salutare per te, è salutare per tutti.
  7. Valuta se sia il caso di parlare con la tua famiglia per sapere cosa pensano del modo in cui usi la tecnologia e se questo abbia un impatto su di loro. Ad esempio, se sei un genitore, chiedi ai tuoi figli come si sentono riguardo a quando usi lo smartphone e a come lo usi: potrebbero mettere in luce un comportamento di cui non ti rendevi conto.
  8. Fai sapere agli altri le tue abitudini in modo che sappiano cosa aspettarsi da te. Ad esempio, potresti aggiungere una riga in fondo alle tue email che dica qualcosa del genere: "Controllo le email due volte al giorno, se avete bisogno di una risposta veloce, mandatemi un messaggio o telefonatemi".
  9. Evita il multitasking con la tecnologia: definisci dei periodi di tempo durante i quali ti dedichi a una sola attività. 
  10. Prenditi del tempo per impostare le notifiche del tuo telefono in modo da ricevere una notifica solo quando necessario. Potrebbe non essere necessario ricevere una notifica ogni volta che arriva una email nella tua casella di posta. Le notifiche sono utili ma non lasciare che prendano il sopravvento su ciò che conta veramente.
  11. Incoraggia esperienze ​e momenti di condivisione in famiglia. Invece di ​ situazioni in cui ciascuno utilizza il proprio dispositivo, ​suggerisci di ​guardare video o giocare insieme. Le esperienze condivise rafforzano le relazioni.
  12. Trova delle alternative per le attività che attualmente svolgi utilizzando un dispositivo digitale per prenderti una pausa dalla tecnologia nella tua routine giornaliera.

*Sondaggio commissionato all'agenzia Truth con sede nel Regno Unito che includeva: 1) interviste con esperti di tecnologia e benessere, 2) interviste approfondite con oltre 100 persone in 6 paesi, tra cui l’ Italia e 3) sondaggi di oltre 17.000 adulti, adolescenti , bambini e insegnanti in 6 paesi europei, tra cui la Spagna.