Torna al menu principale
Blog di Google Italy
Grow with Google

L’enogastronomia sostenibile di Broozy viaggia in Italia e all’estero, anche grazie a Google



Immagine di Luca Perilli con i suoi prodotti enogastronomici

Istituita dalle Nazioni Unite nel 2016, la Giornata della Gastronomia sostenibile (18 giugno) invita a porre l’attenzione sul ruolo cruciale che la gastronomia può svolgere per raggiungere gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile. Oltre a promuovere il consumo di alimenti sostenibili, l’iniziativa mira a creare migliori collegamenti con i produttori locali.

In occasione di questo importante momento, vogliamo celebrare la storia di una piccola impresa italiana che ha pensato di far conoscere nel mondo le eccellenze della sua terra: Broozy, realtà che oggi riunisce 18 produttori locali dell’Abruzzo per commercializzare online i migliori prodotti tipici del loro territorio. Il fondatore, Luca Perilli, ha quindi voluto racchiudere gli odori e i sapori della sua terra in una confezione sostenibile, solidale, personalizzata e abbastanza resistente da poter viaggiare in tutto il mondo.

Queste confezioni, racconta Luca, rappresentano l’ideale per fare un regalo a chi si trova lontano. Sono sostenibili perché realizzate per l’85% con materiale riciclabile, personalizzate perché arricchite con messaggi dedicati, e solidali perché una parte del ricavato è dedicata alla campagna “Salviamo l’orso” che vuole tutelare l’habitat dell’orso marsicano. “Per lanciare questo prodotto,” continua Luca, “abbiamo coinvolto tante piccole aziende d’eccellenza che difficilmente riescono a trovare sbocchi nella grande distribuzione e che oggi, grazie al digitale, ci consentono di offrire in Italia e all’estero prodotti tipici abruzzesi, che vanno dal miele allo zafferano, dalla pasta ai dolci tipici, dall'olio al vino e ai liquori, senza dimenticare le creazioni artigianali più originali.”

Come tante altre realtà che operano nell’ambito dell’enogastronomia, e non solo, Broozy si è dovuta confrontare con le gravi problematiche portate dalla pandemia. E proprio come tante altre piccole e medie imprese, anche Broozy ha trovato nel digitale un alleato a cui affidarsi.

“Ad acquistare le food box di Broozy sono soprattutto italiani, spesso residenti all’estero, che vogliono regalare ai propri amici esperienze ed emozioni a loro care, attraverso i sapori e le tradizioni della propria terra,” spiega Luca. “A darci la possibilità di conoscere sempre meglio i nostri clienti, capendo in che direzione andare in termini di prodotto, è stato Google Ads, che ha sempre accompagnato la nostra azienda con una crescita costante, permettendoci di raggiungere luoghi come Copenaghen, Santiago di Compostela, Irlanda e Europa dell’Est e di non subire cali nemmeno durante la pandemia”.

Proprio nel primo anno segnato dal Covid-19, quando durante il lockdown i supermercati risultavano sempre meno forniti, grazie al digitale Broozy ha visto una crescita annua del +30%. Il digitale permette infatti di diffondere nel mondo sapori e profumi che raccontano tradizioni ed eccellenze di un territorio unico come l’Italia, in modo sostenibile e solidale con le piccole realtà locali. E se ancora non siamo riusciti a farvi venire l’acquolina in bocca, vi proponiamo di leggere Un assaggio di Italia in Digitale, ovvero alcuni risultati dell’iniziativa di Google per aiutare le piccole e medie imprese a digitalizzarsi, raccontati con i biscotti di Le Torte di Giada.

Nel frattempo, vi auguriamo una deliziosa Giornata dell’enogastronomia sostenibile!